La massa grassa (FM, Fat Mass in inglese) è un indice che rappresenta la totalità dei lipidi presenti nel corpo umano. Solitamente espressa in percentuale rispetto alla totalità della massa corporea totale, misura due componenti: il grasso primario ed il grasso di deposito.

In linea generale, il tessuto adiposo è formato da cellule dette adipociti, ed è diviso in tessuto adiposo bianco e tessuto adiposo bruno.
Il tessuto adiposo bianco è quello più diffuso nell’organismo umano e le sue funzioni  sono:

  1. Meccanica: occupa interstizi, riveste i nervi, i vasi ed i muscoli foderandoli. Riempie alcuni interstizi del midollo osseo. Funge da “cuscinetto” protettivo in parti del corpo diverse in base all’età e al sesso; Considerata questa sua particolare localizzazione anatomica, il grasso essenziale possiede un ruolo fisiologico di primaria importanza al punto da essere considerato la minima percentuale di massa grassa compatibile con uno stato di buona salute;
  2. termoisolante (o coibente): il grasso non conduce il calore, per cui non disperde il calore generato dall’organismo;
  3. riserva: attraverso l’intervento di alcuni enzimi presenti all’interno della cellula adiposa e sulla sua membrana esterna avvengono reazioni che portano da un lato all’accumulo di lipidi all’interno della cellula o smobilitazione degli stessi per essere trasportati  dove ce n’è bisogno. Ovviamente i processi di accumulo e rilascio del lipidi, sono governati dagli ormoni della crescita, dal testosterone, dal glucagone,  dall’adrenalina, dalla tiroxina, dalla triiodotironina e dal neurotrasmettitore noradrenalina.

Oltre a queste tre, ci sono altre importanti funzioni nelle quali il tessuto adiposo è coinvolto:

  • è parte integrante della regolazione dell’appetito
  • è parte integrante della regolazione del metabolismo
  • è coinvolto nelle funzioni della fertilità umana
  • regola in misura rilevante la formazione e la differenziazione di cellule ematiche
  • è coinvolto nei processi della coagulazione del sangue
  • gioca un ruolo centrale in diversi meccanismi di difesa immunitaria aspecifici e specifici, cellulari e umorali.
  • in caso di infezioni libera dei mediatori immunitari che attivano e stimolano le difese immunitarie
  • pare che in estremi stati di sottopeso (BMI<18 kg/m^2) e di sovrappeso (BMI>42 kg/m^2) possa indurre stati infiammatori cronici.

La distribuzione del tessuto adiposo nell’organismo umano dipende dagli ormoni che lo regolano, pertanto dal sesso dell’individuo:
Il cortisolo e gli androgeni lo fanno accumulare prevalentemente nell’addome e in generale nella parte alta del corpo (biotipo androide), mentre gli estrogeni tendono a distribuirlo soprattutto nella zona glutei, cosce, arti inferiori (biotipo ginoide). Un adulto sano ne ha il 10-15% in peso, altrimenti è sottopeso (se ne ha molto meno), sovrappeso (se ne ha poco più) oppure è affetto da obesità (più o meno grave; secondo la quantità di grasso). È impossibile che cellule di questo tipo muoiano spontaneamente, mentre è possibile che si riduca di molto il loro volume, soprattutto con l’esercizio fisico. D’altro canto recenti ricerche hanno dimostrato come una dieta ricca di grassi idrogenati possa favorire la trasformazione degli adipociti in “adipoblasti” che, riproducendosi, provocherebbero l’ispessimento dello strato adiposo.

La determinazione della massa grassa in vivo può avvenire secondo diverse metodologie, che differiscono per praticità, accuratezza e costi (plicometria, bioimpedenziometria, circonferenze corporee, Dexa, creatinina, risonanza magnetica, TAC, K40 ed ultrasuoni). Un metodo ancor più semplice ed immediato consiste nel calcolare la massa magra partendo dalla statura e da alcune circonferenze corporee, secondo la formula sviluppata da Wilmore e Behnke:

Uomini FM (%) : 495 / {1.0324 – 0.19077 [log(vita-collo)] + 0.15456 [log(statura)] – 450

Donne FM (%) : 495 / {1.29579 – 0.35004 [log(vita+fianchi-collo)] + 0.22100 [log(statura)]} – 450

Altezza   cm Sesso

Crf vita cm Crf collo cm
Crf fianchi
cm
   
 
Massa grassa %

Tabella di raffronto dei risultati ottenuti che ci può dare un’idea del nostro livello di forma fisica.

Valutazione Uomini Donne
Peso minimo, pericolo per la salute 2% – 4% 10% – 12%
Forma atletica 6% – 13% 14% – 20%
Buono stato di fitness 14% – 17% 21% – 24%
Al di sopra della media 18% – 25% 25% – 31%
Obesità ≥ di 26% ≥ di 32%
Potrebbero interessarti
Latest Posts from blog Assia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *