Caratteristiche e modi d’utilizzo

Composizione (Regolamento 648/2004 CE):

Acqua informatizzata:  99,9996%

Tensioattivi non ionici-cationici:  inf. al 5%
Essenze profumate a base di:
Menta, Pino, Vaniglia, Tarocco,
Zagara, Eucalipto, (Linalool, Limonene,
Citral, Geraniol, Coumarin)
TOTALE:  0,0004%

Versare in un vaporizzatore 1 bicchiere di Biolady Neutro e 2 bicchieri di acqua  normale
La soluzione è pronta per l’uso e GARANTISCE UN PULITO DI LUNGA DURATA

Dopo la diluizione useremo una quantità di acqua pari al 99,9998667%

SALVIAMO L’ACQUA CON L’ACQUA

*Composizione (Regolamento 648/2004 CE):

Acqua Informatizzata (99,9996%)
il Restante 0,0004% Composto di:
*Tensioattivi non ionici – **cationici inf.5% – Essenze profumate a base di Menta, Pino, Vaniglia, Tarocco, Zagara, Eucalipto, (Linalool, Limonene, Citral , Geraniol, Coumarin) *LAURYL GLUCOSIDE *DECYL GLUCOSIDE **ETERQUAT VEGETALE CETEARYL ALCOHOL

Biodegradabilità superiore al 90%

Detergente per superfici dure.

Completamente biodegradabile ( 99,9996% di acqua energizzata)

I tensioattivi usati*, sono facilmente e rapidamente e completamente biodegradabili secondo OECD.
Se vuoi approfondire le caratteristiche di questo tipo di tensioattivi clicca qui

*Tensioattivi cationici
Sono sali di cui è importante la parte positiva, costituita da lunghe catene di atomi di carbonio terminanti con un gruppo ammonico quaternario. Per esempio il BAC (benzalconio cloruro) è uno dei più utilizzati nei detergenti, avendo anche proprietà germicide. Altro esempio è il bromuro di cetil-trimetilammonio (CTAB) o bromuro di esadeciltrimetilammonio.
Hanno un buon potere disinfettante ma basso potere detergente.

*Tensioattivi non ionici
Sono alcoli a lunga catena, come i derivati poliossietilenici degli acidi grassi o gli APG (alchil-poli-glucosidi.[4] Etanolammidi, Ammidi Etossilate, Etossilati amminici, Acidi etossilati, Cetomacrogol)

Nelle determinazioni analitiche i tensioattivi non ionici sono generalmente indicati con l’acronimo BiAS (Bismute Active Subtances). Il Triton X-100 è utilizzato come riferimento e standard per la titolazione.

Il Biolady anche diluito non ha scadenza l’importante conservarlo al riparo dei raggi solari.

Detergente liquido biodegradabile multiuso è conforme alle leggi e norme igienico sanitarie in vigore per tutte le attività dove applicano il regolamento d’autocontrollo H.A.C.C.P.

Modalità d’uso:

per sporco intenso va utilizzato tale e quale. Casi rarissimi come es. lucidare la carrozzeria della propria Auto
per normali pulizie si allunga con acqua ottenendo il triplo 1 litro = 3 litri.
Per allontanare gli insetti e parassiti diluire con acqua ottenendo il triplo 1 litro = 3 litri.