La fregola è un tipo di pasta di origine sarda, forse la progenitrice della pasta come la conosciamo oggi nella sua complessità di forme.
Composta da farina di semola di grano duro e acuqa tiepida e salata vine lavorata fino ad ottenere delle piccole palline che poi vengono cotte in forno. Si ottengono delle perle essicate che al momento dell’uso vengono cotte come la comune pasta (una pasta di doppia cottura quindi..) e a cui vengono aggiunti i condimenti del caso.
L’abbinamento che vi proponiamo è con lenticchie (possibilmente bio).
Lenticchie delicatamente insaporite da una senape di Dijon delicata e aggiunta di pomodorini caramellati con delle erbe provenzali, un piatto veramente delizioso.

Ingredienti per 2 persone

  • 120 g di fregola
  • 80 g di lenticchie secche piccole
  • 15-20 pomodorini maturi
  • 1-2 cucchiaini di senape
  • 1 gambo di sedano, 1/2 carota, 1 scalogno, 1 pezzettino di alga kombu
  • maggiorana, origano, salvia
  • sale
  • olio extravergine di oliva

Procedimento

Lavare bene le lenticchie, metterle a cuocere in acqua con il sedano, la carota, lo scalogno e la kombu. La cottura è di circa 25-30 minuti. A fine cottura salare a piacere e scolare le lenticchie. Disporre in una terrina le lenticchie con la senape e amalgamare insieme.

Cuocere in abbondante acqua bollente salata (o se si preferisce brodo vegetale) la fregola: i tempi di cottura possono leggermente variare da una marca all’altra, di solito tra i 10 e i 15 minuti).

Tagliare i pomodorini a metà e metterli in un tegame largo in cui si versato un pò di olio evo. Aggiungere le erbe aromatiche e il sale e far cuocere a fuoco vivace per alcuni minuti.

Quando pronta scolare la fregola, raffreddarla e mescolarla alle lenticchie e ai pomodorini. Servire tiepido con dell’olio extravergine di oliva, ma perfetto anche come piatto freddo.

, , , , ,
Potrebbero interessarti
Latest Posts from blog Assia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *