La ricetta facile e veloce per una gustosa zuppa di zucca vegan

Protagonista della stagione fredda, la zucca trova svariati usi in cucina. Una ricetta facile e veloce, ottima come portata principale, è la zuppa di zucca in versione vegan.

Ingredienti:

– 500 g di zucca pulita
– 2 carote
– 1 cipolla piccola bianca
– 3 cipolle di Tropea
– olio extra vergine d’oliva
– pane casereccio per crostini
– un pizzico di zucchero
– sale

Preparazione:

Tritate finemente la cipolla piccola, le carote e tagliate a pezzi grossolani la zucca già pulita. Da parte, invece, affettate sottilmente le cipolle di Tropea. In una pentola scaldate l’olio e fate soffriggere la cipolla piccola, aggiungete la zucca e le carote e mescolate per un paio di minuti, facendo solo imbiondire il tutto. A questo punto potete coprire il tutto con abbondante acqua e aggiungere il sale. Quando bolle, abbassate il fuoco e continuate a cuocere per 20 minuti circa.

In una padella a parte, scaldate un po’ d’olio e cuocete a fuoco lento le cipolle di Tropea. Aggiungete una presa di sale e un po’ di zucchero per caramellare le cipolle. Cuocete finché non saranno morbide e un po’ brunite, aggiungendo un poco d’acqua, se necessario, per non farle bruciare, ma facendo attenzione che siano ben asciutte alla fine. Quando la zucca e le carote saranno ben cotte, frullate tutto con il frullatore a immersione fino ad ottenere una vellutata omogenea. Se il composto è troppo liquido, rimettetelo sul fuoco qualche minuto per farlo restringere un po’. Servite la zuppa di zucca vegan guarnendola con un cucchiaio di cipolle caramellate al centro, accompagnata da crostini di pane che avrete precedentemente tostato al forno per un paio di minuti. Oppure con dei semi di zucca.

Al posto delle cipolle di Tropea, potete usare delle mandorle da tostare in padella o dei pinoli conditi con olio e sale da servire a parte, insieme ai crostini caldi. Aromatizzate la zuppa di zucca vegan con un pizzico di zenzero se lo gradite, oppure con un pizzico di peperoncino se amate i sapori leggermente piccanti.

, , , ,
Potrebbero interessarti
Latest Posts from blog Assia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *