Lo spezzatino di cavolfiori alle olive nere e ceci è un secondo piatto leggero e delizioso, con un bel sughetto di passata di pomodoro che rende il tutto ancora più succulento. Nella versione che vi proponiamo abbiamo voluto arricchire ulteriormente il sapore dello spezzatino con rosmarino, semi di finocchietto e paprika, ma voi potete personalizzarlo con le erbe che preferite. Allo stesso modo potete variare gli ingredienti che lo completano, provate ad esempio con dei fagioli borlotti al posto dei ceci, oopute con funghi al posto delle olive.

Ingredienti (dose per 6 persone)

1 cavolfiore
500 gr passata di pomodoro
100 gr olive nere
130 gr ceci lessati
1 cipolla
2-3 rametti di rosmarino fresco
1 cucchiaio di semi di finocchietto
1 cucchiaino di paprika
Sale e pepe
Olio extravergine d’oliva

Preparazione
Prepariamo il soffritto e il cavolfiore
Sciacquate e tritate finemente il rosmarino con un coltello. Versate in una pentola ampia un po’ d’olio, aggiungete il rosmarino tritato, i semi di finocchietto e il cucchiaino di paprika e lasciate scaldare il tutto a fiamma bassa. Tritate la cipolla e unitela all’olio caldo insieme a un pizzico di sale. Intanto che la cipolla soffrigge, lavate e dividete a cimette il cavolfiore. Aggiungetele in pentola e fatele saltare per un paio di minuti per farle insaporire. Versate a questo punto anche le olive nere, i ceci lessati e la passata di pomodoro, e condite con una bella presa di sale e una spolverata di pepe.

Cuociamo lo spezzatino
Fate cuocere lo spezzatino con un coperchio per circa 30 minuti, o fino a che il cavolfiore avrà raggiunto il grado di cottura desiderata. Se fosse necessario allungate il tutto con qualche cucchiaio di acqua calda, tenendo a mente che il sugo alla fine dovrà restare abbastanza denso. Servite lo spezzatino di cavolfiori ben caldo, accompagnato magari da fette di pane integrale  abbrustolito.

 Consiglio per i più golosi:
Se riuscite preparate in anticipo questo spezzatino e scaldarlo al momento del consumo: lasciarlo riposare aiuterà i sapori a mescolarsi meglio e renderà il tutto più gustoso.

Quali vini possiamo abbinare?

Alcamo DOC bianco (secco, fresco);
Trebbiano d’Abruzzo DOC (secco, sapido, vellutato, armonico);
Melissa DOC bianco (secco, delicato, armonico).

Potrebbero interessarti
Latest Posts from blog Assia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *